Notice
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Caritas parrocchiali

Sono 19 le Caritas parrocchiali presenti nel territorio della Diocesi di Carpi.

  • Caritas parrocchiale Santa Maria Assunta (Cattedrale)Caritas parrocchiale Santa Maria Assunta (Cattedrale)
    La parrocchia accompagna 65 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia due volte al mese il primo e il terzo sabato, dalle  h.10.00 alle h.12.00.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    La Caritas inoltre aiuta alcune persone tramite il pagamento di bollette.

 

  • Caritas parrocchiale San NicolòCaritas parrocchiale San Nicolò
    La parrocchia accompagna 76 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia ogni 15 giorni il venerdì dalle h.17.30 alle h.19.00, e il sabato dalle h.10.00 alle h.12.00.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    La Caritas inoltre aiuta alcune persone tramite il pagamento di bollette, spese sanitarie e farmaci.

 

  • Caritas parrocchiale Corpus Domini
    La parrocchia accompagna 50 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia due volte al mese il martedì mattina.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari viene gestito passando direttamente a casa delle famiglie bisognose una volta al mese.
    In parrocchia è stata attivata una scuola di formazione per operatori Caritas. L'incontro avviene 1 volta al mese.
    Attualmente la Caritas collabora con la San Vincenzo e con il Movimento dei Focolari che sta coinvolgendo alcuni giovani per la preparazione dei pacchi alimentari da consegnare alle famiglie.

 

  • Caritas parrocchiale Madonna della Neve di Carpi (Quartirolo)Caritas parrocchiale Madonna della Neve di Carpi (Quartirolo)
    La parrocchia accompagna 70 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia tutti i giovedì, dalle  h.09.00 alle h.12.00.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    Questa Caritas è tra le più recenti attivate in Diocesi.

 

  • Caritas parrocchiale Santa Croce - Gargallo - PanzanoCaritas parrocchiale Santa Croce - Gargallo - Panzano
    La parrocchia accompagna 19 famiglie.
    Il centro d'ascolto non è presente in parrocchia, ma le famiglie sono segnalate dal parroco.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene una volta al mese in parrocchia tramite il parroco.

 

 

  • Caritas parrocchiale San BernardinoCaritas parrocchiale San Bernardino
    La parrocchia accompagna 50 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia tutti i martedì dalle  h.10.30 alle h.13.00.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    La Caritas ha pensato di lasciare un cesto ogni sabato al vicino Mercato Contadino, che possa raccogliere generi alimentari freschi, e ogni sabato viene ritirato.

 

  • Caritas parrocchiale LimidilCaritas parrocchiale Limidi
    La parrocchia accompagna 20 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia due volte al mese il primo e il terzo sabato, dalle  h.10.00 alle h.12.00.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    Le persone bisognose offrendo dei piccoli lavoretti regolarmente retribuiti con i "voucher", mentre non danno aiuti diretti in denaro.

 

  • Caritas parrocchiale Cortile
    La parrocchia accompagna 40 famiglie.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari e vestiti usati avviene in un locale adiacente la parrocchia (in quanto terremotata) due volte al mese il sabato dalle h.14,30 alle h.17,00.
    Da alcuni mesi si sono trasferite nella loro zona alcune famiglie rom-sinti, sempre seguite dalla Caritas parrocchiale.

 

  • Caritas parrocchiale San Giuseppe
    La parrocchia accompagna 70 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia tutti i venerdì dalle h.17,30 alle h.19,00.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia negli stessi giorni del centro d'ascolto. E' attivo anche un servizio di aiuto economico a 3 nuclei familiari.
    In occasione dell'Avvento 2014 la parrocchia ha lanciato il progetto per l'istituzione di un Fondo di solidarietà in risposta alle esigenze economiche sempre crescenti delle persone accompagnate  sia dalla Caritas, che da altri soggetti della parrocchia.

 

  • Caritas parrocchiale Sant'Agata (Cibeno)Caritas parrocchiale Sant'Agata (Cibeno)
    La parrocchia accompagna 32 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia tutti i martedì dalle h.18.30 alle h.20,30.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    I volontari Caritas durante il periodo estivo e in Avvento (dicembre) si impegnano a visitare a casa tutte le famiglie seguite dal centro d'ascolto.

 

  • Caritas parrocchiale di FossoliCaritas parrocchiale di Fossoli
    La parrocchia accompagna 35 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia due volte al mese al martedì dalle h.18.00 alle  h.20.00.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia tutti i giovedì dalle 17.00 alle 18.00.
    In occasione dell'Avvento 2014 è stato lanciato il progetto "Una famiglia x una famiglia", che promuove una rete di sostegno e amicizia fra famiglie e l'istituzione di un Fondo di solidarietà in risposta alle esigenze economiche delle persone accompagnate dalla Caritas.

 

  • Caritas parrocchiale di Novi
    La parrocchia accompagna 33 famiglie.
    Il centro d'ascolto non è presente in parrocchia in quanto le famiglie vengono segnalate dai servizi sociali del comune di Novi.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia tutti i giovedì dalle h.15.30 alle h.16,30.

 

  • Caritas parrocchiale di Rovereto
    La parrocchia accompagna 30 famiglie.
    Il centro d'ascolto non è presente in parrocchia in quanto le famiglie vengono segnalate dai servizi sociali del comune di Novi. Altre 5 famiglie sono seguite direttamente dalla parrocchia al di fuori di quelle segnalate dal comune.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari - secco - viene gestito passando direttamente a casa delle famiglie bisognose ogni 15 giorni. La distribuzione di generi alimentari - freschi - avviene in  parrocchia ogni giorno per 4/5 famiglie a rotazione.
    Per lo stoccaggio e la preparazione delle "sporte" collaborano con la vicina parrocchia di Novi (5° zona).
    La parrocchia ha istituto un fondo di solidarietà a scadenza annuale in risposta alle esigenze economiche sempre crescenti delle persone accompagnate  dalla Caritas.
    Questa Caritas è tra le più recenti attivate in Diocesi.

 

  • Caritas parrocchiale di Sant'Antonio in MercadelloCaritas parrocchiale di Sant'Antonio in Mercadello
    La parrocchia accompagna 8 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia due volte al mese al venerdì pomeriggio e sabato mattina.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari - secco -  avviene in parrocchia ogni venerdì pomeriggio e /o sabato mattina, mentre la distribuzione del fresco avviene ogni mercoledì mattina.
    La Caritas si avvale dell'aiuto della vicina parrocchia di Novi (5° zona) per la preparazione dei generi alimentari.

 

  • Caritas parrocchiale di RoloCaritas parrocchiale di Rolo
    La parrocchia accompagna 16 famiglie.
    Il centro d'ascolto non è presente in parrocchia.
    Il servizio di distribuzione di generi alimentari avviene in collaborazione con la vicina parrocchia di Novi. Il servizio di distribuzione abiti usati e mobilio avviene in un negozio adiacente la parrocchia nei giorni lunedì e sabato dalle h.9,30 alle h.11.30.
    La Caritas si occupa di seguire le famiglie bisognose, in collaborazione con i servizi sociali del Comune di Rolo, visitandole a casa.
    Un altro servizio svolto dalla Caritas è la fornitura di indumenti usati per il carcere di Reggio Emilia.

 

  • Caritas parrocchiale di San PossidonioCaritas parrocchiale di San Possidonio
    La parrocchia accompagna 55 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in locali adiacenti la parrocchia (in quanto terremotata) tutti i  sabati dalle h.10.00 alle h.12.00.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene come sopra negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    Il servizio di distribuzione di indumenti avviene come sopra tutti i mercoledì dalle h.9.30 alle h.11.30.
    Nell'ultimo anno si è assistito a una diminuzione del numero dei nuclei seguiti dalla Caritas, in quanto si stanno trasferendo dai MAP (moduli abitativi provvisori utilizzati per il terremoto) in abitazioni fuori dal comune di S. Possidonio. Altri nuclei familiari hanno scelto di trasferirsi all'estero in cerca di lavoro.

 

  • Caritas parrocchiale di Vallalta
    La parrocchia accompagna 16 famiglie.
    Il centro d'ascolto è presente in parrocchia tutti i lunedì dalle h.16,30 alle h.18,30.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene in parrocchia negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    La Caritas collabora con la vicina parrocchia di Concordia per seguire alcuni casi particolarmente complessi.

 

  • Caritas parrocchiale di ConcordiaCaritas parrocchiale di Concordia
    La parrocchia accompagna 150 famiglie.
    Il centro d'ascolto è attivo il martedì e il mercoledì mattina.
    Il servizio di distribuzione generi alimentari avviene come sopra negli stessi giorni del centro d'ascolto.
    La Caritas inoltre aiuta alcune persone tramite il pagamento di bollette, spese sanitarie e farmaci. Altri servizi offerti dalla Caritas sono l'erogazione di micro-prestiti e la ricerca di lavoro porta a porta presso aziende del territorio.

 

 

  • Caritas parrocchia di Mirandola con la Ass. Porta Aperta MirandolaCaritas parrocchiale di Mirandola

 

 

 

 

 

 

LA VOCE DELLE CARITAS PARROCCHIALI - TESTIMONIANZA DEI VOLONTARI DELLA CARITAS DI CONCORDIA

La motivazione principale per cui svolgiamo questo servizio è il cercare di mettere in pratica l’insegnamento di Gesù “tutto quello che fate al più piccolo di Voi l’avete fatto a me”: in ognuna delle persone che si trovano in difficoltà, le più svariate, cerchiamo di vedere il volto di Gesù. Non sempre è facile rapportarsi con persone che hanno situazioni economiche difficili, o altri disagi, a volte è necessario dare consigli, suggerimenti, anche perché possano gestire al meglio le poche entrate. Noi ci proviamo e, quando non riusciamo, chiediamo aiuto a Dio e con Lui ricominciamo.

La fatica è tanta, a volte ci sono situazioni disperate che vorresti aiutare a superare, ma non ci sono sempre i mezzi, a volte ci si sente impotenti, quindi le affidiamo al Signore e Lo preghiamo perché ci illumini nel parlare e nell’agire. Infatti tante volte abbiamo visto l’opera della Divina Provvidenza e riconosciuto il suo intervento con idee e suggerimenti a cui non avevamo pensato.  Costatiamo che, a volte, quando la situazione economica è grave, anche i rapporti familiari si deteriorano, non si dialoga ma solo si litiga; queste persone hanno tanto bisogno di essere ascoltate, senza avere la pretesa di dare risposte. Per questo dobbiamo sforzarci di fare il vuoto in noi per fare posto a loro e amarli come dice Gesù, “Ama il prossimo tuo come te stesso”.

Noi siamo fermamente convinte che dialogando, creando rapporti personali, imparando a conoscersi, si vincono le diffidenze. Si può parlare di tutto, sempre nel rispetto reciproco, guardando ciò che unisce e portando l’amore cristiano; ci si rende conto che le loro problematiche sono anche le nostre (casa, lavoro, figli, famiglia, …) e che ci sono brave persone ovunque, indipendentemente dalle religioni e dalle culture. Noi crediamo molto alle visite a domicilio, perché è più facile instaurare rapporti con tutta la famiglia.

Abbiamo eseguito un corso di cucito che è stato molto frequentato e apprezzato soprattutto da donne straniere e da un gruppo di signore italiane con problemi psicologici, che si sono trovate bene: tra noi tutte si è creato un bel rapporto di aiuto, rispetto e di amore.

Una volta alla settimana ci rechiamo alla casa di riposo per animare la Santa Messa e poi ci fermiamo a parlare con gli anziani e a loro fa molto piacere.

Anche fra noi operatrici e operatori c’è un bel rapporto, che cerchiamo di mantenere ben saldo e vivo per continuare il nostro operato, guidato dalla luce del Signore.

 
Questo articolo è stato letto: 2661 volte

Rapporto sulle povertà

SocialHousing

Protetto

Servizio civile volontario

Terremoto 2012

Crocevia di Pace

Collaborazioni

Laboratori scolastici

Progetto 'Carpi non spreca'

Progetto 'Solidarietà al lavoro'

Progetto 'Prestito della speranza'